Spedizioni in

Regalare un bonsai è molto più impegnativo e faticoso per chi lo riceve che per chi lo dona; il bonsai è una pianta che richiede dedizione, attenzioni continuamente, è necessario conoscere bene le sue caratteristiche e le sue esigenze particolari se si vuole coltivarlo con risultato e soddisfazione. Donare un bonsai significa essere a conoscenza delle abitudini e del carattere di chi lo riceve: chi va sempre di fretta ed ha cose importanti da fare, difficilmente è in grado di occuparsene. Le cure richieste dal bonsai sono quelle che più si addicono alle attitudini di una anziana persona che vive in oriente per intendersi; inviare a domicilio un bonsai o far consegnare a casa una pianta di bonsai è idea indovinata se chi viene omaggiato può comprendere il pregio del bonsai e l'amore che esso richiede.

LE PIANTE DEI BONSAI SONO DI ORIGINE ORIENTALE
Il termine "bonsai" è giapponese ed è costituito da due ideogrammi, di cui il primo significa vassoio o contenitore (bon), mentre il secondo (sai) significa educare e, in senso lato, il coltivare; un'altra etimologia accreditata sarebbe quella secondo cui la parola bonsai significa "piccolo albero in vaso".
La tecnica bonsai è nata in Cina e col tempo si è completata in Giappone ed è legata al seishi, vocabolo di origine orientale che sta proprio ad indicare l'arte del modellare la tecnica di dare una forma, di coltivare, di effettuare una serie di interventi conservando sempre una speciale cura per la pianta.

GLI STILI NELLA COLTIVAZIONE DEL BONSAI
Nell'arte della coltivazione della pianta del bonsai le tecniche, meglio dette stili, che vengono adottate sono circa trenta. A ciascun stile corrisponde uno specifico tipo di portamento della pianta, ovvero una determinata situazione che trova corrispondenza in natura. Gli stili sono classificati in Giappone in cinque categorie, ordinate in funzione delle possibili angolature che evidenzia il tronco prima di ogni intervento umano, questi sono: eretto, formale, eretto informale, inclinato, a semi-cascata, a cascata.

Lo stile da seguire quando si comincia a lavorare su un bonsai deve essere chiaro da subito; la linea più coerente e logica da seguire è quella secondo cui le forme spontanee e più armoniose della natura vanno assecondate. Non si può escludere che in corso d'opera però non si cambi idea, è bene lasciare aperte quante più strade possibili fino a quando le idee non sono assolutamente chiare; fino a quel momento sono da evitare i tagli netti; una volta iniziata la formazione di una pianta seguendo un determinato stile risulterà poi difficile ottenere comunque buoni risultati.

PICCOLE PIANTE ANCHE SE PROPRZIONATE
Quando si parla di Bonsai si intende l'arte di creare degli alberi in miniatura, coltivandoli per anni in un piccolo vaso.

Con questa affascinante tecnica si guida infatti del materiale vegetale ad assumere forme e dimensioni volute, pur rispettandone l'equilibrio vegetativo e funzionale.

A rendere particolarmente interessante la pianta del bonsai sono le sue forme proporzionate, nonostante le dimensioni contenute e ridotte. Sono tantissime le specie di bonsai ad oggi note, alcuni esemplari sono molto antichi e di pregio, degli esemplari da collezionare, curati e custoditi con perizia, impegno ed esperienza.

DOVE VIVONO I BONSAI
I bonsai che vivono solo all'esterno sono per esempio i faggi, le querce, conifere e alberi da frutto, è sconsigliato tentare in questi casi di tenere le piante in appartamento o comunque in un ambiente al chiuso; l'avvicendarsi delle stagioni, il cambiamento del clima, il susseguirsi di eventi atmosferici, la luminosità e la ventilazione sono tutti eventi fondamentali per questo tipo di piante; non vanno mai sottoposte ai raggi solari in modo diretto, la terra contenuta nel loro piccolo vaso si inaridirebbe in poco tempo.

Le specie di bonsai provenienti dall'area tropicale, per esempio i ficus, sono adatti anche per vivere al chiuso, in appartamenti, alcuni accorgimenti sono fondamentali: sono da evitare ambienti troppo caldi, di scarsa umidità e poco luminosi.

I BONSAI NECESSITANO DI AMORE E ATTENZIONI
I bonsai in generale sono delle piante da curare con attenzione estrema, occorre dedicarvi tempo e prestare la propria assistenza in modo sistematico e frequente. Le normali piante d'appartamento hanno bisogno di una quantità di accorgimenti ridotta rispetto ai bonsai, sia per frequenza delle cure che per quantità di tempo da dedicarvi. I bonsai raramente sono in grado di resistere a periodi di trascuratezza e siccità.